La grande sfida di Emiliano Zurita in ‘No, perchè mi innamoro '

L'attore interpreta Gabo, un reggaeton che gli ha permesso di esplorare una persona totalmente diversa da lui.

Anche se Emiliano Zurita si è avventurato nel cinema con il film 'No, perchè mi innamoro ', che questo è stato presentato in anteprima 29 Aprile nelle sale cinematografiche del Messico, due film precedenti - Guadalupe Reyes (2019) e La danza del 41 (2020)- sono già venuti sul grande schermo prima.

Per questo motivo, quando intervistiamo l'attore sul film in cui condivide i crediti con Román Torres, Sofia Llaca, Sheryl Rubio e Nath Campos, ci ha rivelato la sfida che doveva fare e perché.

Ed è quello la storia del film diretto da Santiago Limón mostra Emiliano Zurita come un personaggio completamente diverso da lui: assegnato, avventuroso, sexy e anche un musicista desiderato dalle donne.

«Penso che per me questa sia stata la grande sfida e quello che mi è piaciuto del personaggio, che è un ragazzo completamente diverso da me. A volte il wey è pazzo e per me era giusto avere la libertà di giocare », ha confessato in un'intervista con Esquire Mexico tramite zoom.

Gabo Gabeau è in uscita, pieno di energia, sessuale e odioso, qualcosa che secondo Emiliano Zurita non ha niente a che fare con lui, Ciò che viene detto è timido anche se non sembra così.

«Il mio personaggio può essere totalmente odioso in a 90% del film ", tuttavia Zurita sa che "l'umanità che Santiago Limón ha dato a Gabo", consente allo spettatore di "capirlo", assicura.

No perché mi innamoro
La foto: Videocine

Maluma baby

Gabo è un famoso reggaeton che è inseguito da giovani donne che vogliono incontrarlo e persino avere un appuntamento con lui. Per dare la vita, Emiliano è stato ispirato dai cantanti di musica urbana di oggi, soprattutto a Maluma.

"Gabo è un moderno suonatore di reggaeton molto nello stile di Maluma", l'attore assicura sul suo personaggio che è circondato da luci al neon, donne e stravaganze.

Le scene di sesso

Sulle scene hot che ha su nastro, Emiliano Zurita confessa che anche loro erano una sfida, perché non erano facili da eseguire, ma col passare del tempo e la direzione di Santiago Limón, gli hanno permesso di divertirsi.

"Penso che le persone che non sono nel mezzo pensano di essere più sexy di loro e penso che la forza anti-sexy che esiste sia un po 'super strana", condivisa.

«Tutte le scene di sesso che ho avuto in questo film erano così assurde che all'inizio per me erano timide. È raro, ma quando lasci andare e hai Santiago Limón che ti dice da parte "ruggisce, ruge ', faresti meglio a divertirti e questo è qualcosa che penso tu veda nel film, che quelle scene sono state girate in modo molto divertente », conclusa.

sinossi

Daniela (Sofia de Llaca), una ragazza con 19 anni e con le parentesi graffe realizza ciò che ha sempre sognato ma mai immaginato: un appuntamento con l'uomo dei suoi sogni (e quello di molte altre ragazze), l'irresistibile, famoso, Dio della musica, Gabo Gabeau (Emiliano Zurita).

Sembra tutto troppo bello per essere vero, ed è fino a quando Gabo chiede a Daniela un favore inaspettato che innescherà una serie di intrecci tra l'innamoramento, musica e ricatti che la portano a rischiare il vero amore.

Noi raccomandiamo:

il 12 migliori film di supereroi di tutti i tempi

L'entrata La grande sfida di Emiliano Zurita in ‘No, perchè mi innamoro ' è stato pubblicato per primo in Esquire.